I Re del Blues

Tratto dal periodico Axe n.86, Marzo 2004 © Edizioni Palomino

Riley B. King, Albert King e Freddy King: è facile accomunarli, pensando al blues, a causa della condivisione di un nome che, in realtà, non è affatto casuale.Tutto, a questo proposito, nasce da Riley, l’unico il cui cognome sia davvero King e il primo ad avere successo con le sue incisioni, cosa che ha ispirato Freddy Christian e Albert Nelson a spingere la loro ammirazione al punto di assumere come artisti, l’uno senza sapere dell’altro, il cognome del loro eroe. A saldare insieme in un vero triumvirato del blues i tre chitarristi, contribuiscono, poi, le dichiarazioni e le evidenze…

Tratto dal periodico Axe n.86, Marzo 2004 – Riproduzione vietata © Edizioni Palomino

Continua a leggere…

Le passioni servono poi a qualcosa…

Come è evidente da questo sito, sono sempre stato una persona dai molteplici interessi. Non mi sono mai focalizzato su un solo oggetto. Ho bisogno di variare, spaziare. Per me fare sempre la stessa cosa è un po’ come essere in prigione. Chiaramente, chi concentra tutte le energie su un solo argomento ha molte possibilità di avere successo in quel campo. Io mi sono sempre autocriticato per aver disperso le mie energie su tante cose senza farne mai una davvero al meglio. Poi qualcuno mi ha fatto notare che esistono anche e pentatleti e decatleti. E’ una caratteristica personale. E al giorno d’oggi devo dire che è stata la mia fortuna…

Continue reading  

La mia Stratocaster vintage dopo 3 anni

IMG_4859Fender ha appena lanciato i nuovi modelli vintage made in Mexico di Stratocaster, Telecaster, Mustang e bassi a prezzi accessibili. Come le Classic Series che sostituiscono, sono prodotte quasi come si faceva una volta in California, cioè negli anni ’50, ’60 e ’70. Ci sono una pletora di video su YouTube su questa nuova serie MIM e una delle star più importanti è la Surf Green 50s – proprio come quella che possiedo. Dopo tre anni passati a giocarci e ad armeggiarci un po’, sono arrivato a capire e ad amare la mia Classic 50s Strat. Sono sicuro che non sia una chitarra inferiore alla nuova Vintera e le modifiche che sono state fatte sono sicuramente facilmente implementabili anche sul mio esemplare. In realtà, l’unico pensiero che mi dà veramente fastidio è che la mia Strat non rimanga intonata dopo i bending. Ma ci sto lavorando…

Continue reading  

Siate artisti, adesso!

Tengo molto ai concetti espressi dallo scrittore coreano in questo suo illuminante discorso a TED. Suono la chitarra e canto in un gruppo che fa cover rock e spesso ho dovuto ascoltare battutine che facevano riferimento a ricordi adolescenziali, a bambini poco cresciuti, all’inutilità della cosa – tanto chi vi si fila? Beh, il punto è completamente diverso. Lo facciamo per noi stessi. L’arte è fine a se stessa. Ognuno di noi avrebbe bisogno di praticare una propria arte, non è necessario che sia il nostro lavoro. Noi nasciamo con l’arte innata, i bambini la praticano spontaneamente, poi viene loro insegnato questo ritornello comune, bisogna studiare, lavorare, prendersi le responsabilità. L’arte è lasciata agli artisti. E perché? Sarebbe sano essere capaci di praticarla parallelamente ai nostri doveri. Fa bene alla mente e all’anima. Chi lo fa ha meno problemi ed affronta meglio gli ostacoli che la vita ci pone davanti. Parlo per esperienza diretta…

Quindi vi consiglio di lasciar stare le mie parole e proseguire la lettura di questo estratto dal discorso di Young-ha Kim, oppure godersi il video integrale qui sopra.

Continue reading  

Suonare la chitarra in un gruppo di attempati…

MusicBox21giugno17Volevamo chiamarci i Colesterock, gli Attempati, gli High Pressure, gli Arythmics. Ma siamo i Music Box. E io, ex geologo di una compagnia petrolifera, padre di famiglia, ormai oltre il mezzo secolo di vita, che cosa ci faccio qui? Ormai neanche lo sognavo più. Io in un gruppo rock? Roba da ragazzi! La mia chitarra sarebbe stata sempre con me anche se l’avessi suonata raramente, così, per ricordare la passione di gioventù. Ma niente di più. Ho altro da fare ormai.

Le ultime parole famose…

Continue reading